attendere prego…

Cerca

Posizioni

Posizioni / Mercato e Reti / 20-05-2021

Lettera Elettricità Futura e Anigas All’ARERA - Componenti addizionali alle tariffe di trasporto del gas naturale a copertura degli oneri di carattere generale – tempistiche di determinazione

Lettera congiunta con Anigas ad Arera del 20 maggio 2021


Elettricità Futura e Anigas hanno sottoscritto una lettera congiunta indirizzata all’ARERA per evidenziare le criticità legate al preavviso con il quale l’Autorità  rende noto il valore delle componenti addizionali alle tariffe di trasporto del gas naturale a copertura degli oneri di carattere generale applicate in corrispondenza dei PdR. Il valore che tali componenti assumeranno non è sempre noto con sufficiente anticipo rispetto alla decorrenza di applicazione, aumentando la rischiosità delle operazioni di vendita a termine di energia elettrica da parte dei produttori.

Al fine di agevolare le attività di gestione del rischio da parte dei produttori termoelettrici, le due Associazioni ritengono auspicabile che il valore di tali componenti sia determinato con ragionevole anticipo (almeno di 12 mesi), per non influire negativamente su operazioni di vendita a termine di energia elettrica che spesso hanno un orizzonte di consegna annuale. Considerano altresì utile che gli operatori dispongano di informazioni trasparenti, per consentire loro di stimarne e prevederne l’andamento con ulteriore anticipo.

 

Testo integrale della lettera

Come già noto a codesta spettabile Autorità, la variabilità nel tempo delle componenti tariffarie  addizionali alle tariffe di trasporto del gas naturale a copertura degli oneri di carattere generale applicate in corrispondenza dei Punti di Riconsegna della rete di trasporto del gas, ha sensibili impatti sui prezzi del mercato dell’energia elettrica, nella misura in cui condiziona il bidding degli impianti termoelettrici.

La variabilità nel tempo di tali componenti addizionali può creare, pertanto, una ingiustificata incertezza sulle dinamiche del mercato elettrico.

A riguardo, si evidenziano pertanto delle criticità legate al preavviso con il quale l’Autorità ne rende noto il valore rispetto alla decorrenza d’applicazione.

In particolare, il valore che tali componenti assumeranno non è sempre noto con sufficiente anticipo, aumentando in questo modo la rischiosità delle operazioni di vendita a termine di energia elettrica da parte dei produttori.

Per i motivi sopra esposti è auspicabile che, per agevolare le attività di gestione del rischio da parte dei produttori termoelettrici, il valore delle componenti addizionali della tariffa di trasporto gas applicate in corrispondenza dei PdR (sia per la parte esentata che per quella non esentata), sia determinato con ragionevole anticipo, idealmente e per quanto possibile almeno di 12 mesi, così da non influire negativamente su operazioni di vendita a termine di energia elettrica che spesso hanno un orizzonte di consegna annuale. È altresì utile che gli operatori dispongano di informazioni trasparenti, utili per consentire loro di stimarne e prevederne l’andamento con ancor maggior anticipo.

Restando fin d’ora a disposizione per un incontro sui temi trattati qualora ritenuto opportuno, si porgono distinti saluti.

CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Latest

Iscriviti alle Newsletter Elettricità Futura
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password? Clicca qui

Non hai le tue credenziali di accesso? Creale adesso >>>