attendere prego…

Cerca

News

News / News / 17-09-2021

RED 2 e Direttiva Mercato, l’Italia stia al passo dell’Europa

Elettricità Futura in audizione

La Direttiva RED 2 è lo strumento con cui l’Europa indica agli Stati membri le linee guida da seguire affinché promuovano a livello nazionale le energie rinnovabili in coerenza con gli obiettivi stabiliti dal Clean Energy Package e innalzati da Green Deal.

La Direttiva Mercato europea contiene norme comuni per il mercato interno dell’energia elettrica e stabilisce le regole per la generazione, la trasmissione, la fornitura, lo stoccaggio dell’energia elettrica e la tutela dei consumatori al fine di creare in Europa mercati dell’energia elettrica integrati, competitivi, orientati al consumatore, flessibili, equi e trasparenti.

Il percorso di recepimento delle due Direttive è in corso e giovedì 16 settembre Elettricità Futura è stata in audizione alle Commissioni riunite 10ª-13ª Senato per condividere le proprie proposte per un’efficace attuazione delle Direttive.

Agostino Re Rebaudengo, Presidente Elettricità Futura, dopo aver declinato il target del Green Deal per il settore elettrico e i benefici per l’economia e l’occupazione, ha illustrato in audizione gli elementi indispensabili per raggiungere l’obiettivo e recepire con efficacia le nuove Direttive:

  • Una governance che si ponga in forte discontinuità rispetto alle tempistiche del passato, in coerenza con l’imminente scadenza degli obiettivi di transizione energetica al 2030.
  • Una notevole riduzione dei tempi per dare implementazione alle nuove misure previste dalla RED 2 e dal pacchetto Fit-for-55. L’attuale tempistica per la definizione dei provvedimenti di dettaglio e per la loro entrata in vigore non è infatti compatibile con la velocità con cui dovranno crescere le nuove installazioni rinnovabili per non fallire il target Green Deal 2030. Un rischio molto concreto ipotizzando che i Decreti entreranno in vigore verso fine anno e che quindi i primi positivi effetti della loro introduzione potrebbero materializzarsi tra 2 anni.
  • L’adeguamento dei Piani regionali di sviluppo delle rinnovabili in coerenza con il target -55% di emissioni, che non è ancora iniziato in nessuna regione italiana non essendo stato definito il nuovo PNIEC (Piano Nazionale Integrato Energia e Clima), e il relativo Burden Sharing (cioè la ripartizione del target nazionale per singola regione).

Alla luce dell’attuale situazione, riteniamo urgente (auspichiamo entro la fine del 2021) la definizione delle aree idonee e delle semplificazioni per gli impianti che insistono in queste aree, anche in termini di Burden Sharing.

Andrea Zaghi, Direttore Generale Elettricità Futura, ha approfondito le proposte di dettaglio sugli Atti del Governo nn. 292 “Promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili” e 294 “Norme comuni per il mercato interno dell'energia elettrica”.

Elettricità Futura ha presentato le proposte per recepire la RED2 anche in audizione alle Commissioni riunite 8a e 10a della Camera dei Deputati, con l’intervento di Alessio Cipullo, Responsabile Affari Tecnici Elettricità Futura, in merito allo Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva (UE) 2018/2001 sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili (atto n. 292). 

 Leggi l'approfondimento che include gli atti depositati.

 



CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Latest

Iscriviti alle Newsletter Elettricità Futura
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password? Clicca qui

Non hai le tue credenziali di accesso? Creale adesso >>>