L’APPROVVIGIONAMENTO DI BIOMASSA SOTTRAE RISORSE ALLA FILIERA DEL LEGNO-ARREDO

FALSO: Infatti, negli ultimi 40 anni in Italia le foreste sono cresciute di circa 11 milioni di ettari. Grazie a questo ritmo di crescita molto rapido (pressappoco 50.000 ettari ogni anno), oggi le foreste hanno una superficie che rappresenta circa il 37% del territorio italiano, gran parte della quale appartiene a proprietà privata che non provvede alla sua manutenzione.
L’impiego di biomasse agroforestali nel settore energetico contribuisce a migliorare la gestione e la tutela del territorio, attraverso la cura e la valorizzazione del patrimonio boschivo, la manutenzione degli alvei fluviali, il recupero di terreni marginali ecc. La disponibilità di legno è ampia e assolutamente sufficiente per approvvigionare sia la filiera bioenergetica, sia la filiera del mobile: riteniamo utile comunque una migliore politica di gestione del patrimonio forestale. È bene ricordare, inoltre, che la produzione di energia da biomasse, o bioenergia, comprende processi che sfruttano una grande varietà di materiali spesso sotto forma di sottoprodotti o scarti che se non fossero impiegati nel settore energetico costituirebbero materia da smaltire e, quindi, maggiori costi a carico dei cittadini.

Approfondisci:
assoRinnovabili
Via Pergolesi, 27
20124 Milano
Via Ticino, 14
00198 Roma
info@assorinnovabili.it