MECCANISMI DI SUPPORTO

Quali sono i principali meccanismi di supporto attualmente in vigore per il settore fotovoltaico?

 

Detrazioni fiscali

Principali riferimenti normativi

DPR 917/86 (Testo unico delle imposte sui redditi)

Decreto legge n. 83/2012

Legge di stabilità 2016 - Legge n. 208 del 28 dicembre 2015

Descrizione

E’ possibile detrarre il 50% delle spese sostenute per realizzare un impianto fotovoltaico, con un limite massimo di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. La detrazione deve essere ripartita in dieci quote annuali di pari importo, nell’anno in cui è sostenuta la spesa e in quelli successivi.

Per usufruire della detrazione è necessario che l’impianto sia posto direttamente al servizio dell’abitazione e sia installato per far fronte ai suoi fabbisogni energetici (cioè per usi domestici, di illuminazione, alimentazione di apparecchi elettrici, eccetera).

Dal 1° gennaio 2017 la percentuale di detrazioni passerà al 36%, con un limite massimo di spesa pari a 48.000 euro per unità immobiliare.

Soggetti destinatari

Tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), residenti o meno nel territorio dello Stato.

L’agevolazione spetta non solo ai proprietari degli immobili ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese.

Per approfondire

Guida dell’Agenzia delle Entrate sulle ristrutturazioni edilizie.

 

Sistemi Efficienti di Utenza

Principali riferimenti normativi

Deliberazione 578/2013

Legge 116/2014 (DL 91/2014)

Descrizione

Il SEU è un sistema in cui uno o più impianti di produzione di energia elettrica, complessivamente installati sullo stesso sito, alimentati da fonti rinnovabili o in assetto cogenerativo ad alto rendimento, gestiti dal medesimo produttore (eventualmente diverso dal cliente finale), sono direttamente connessi, per il tramite di un collegamento privato senza obbligo di connessione di terzi, all’unità di consumo di un solo cliente finale (persona fisica o giuridica). Tali sistemi devono inoltre essere realizzati all’interno di un’area, senza soluzione di continuità (al netto di strade, strade ferrate, corsi d’acqua e laghi), di proprietà o nella piena disponibilità del medesimo cliente e da questi, in parte, messa a disposizione del produttore o dei proprietari dei relativi impianti di produzione.

I SEU e usufruiscono di specifici benefici tariffari, ovvero l’applicazione del 5% delle componenti variabili degli oneri generali di sistema sull’energia elettrica autoconsumata a partire dal 1°gennaio 2015 (per gli anni precedenti l’esenzione è del 100%). La quantificazione degli importi da corrispondere è stabilita da specifiche delibere dell’Autorità.

 

Attenzione

-      Per poter usufruire di tale agevolazione tariffaria, i sistemi sono obbligati a qualificarsi come SEU secondo le regole stabilite dal GSE (scaricabili dalla Sezione “Qualifiche SEU-SESEU” del sito del GSE, si veda sotto).

-      Gli impianti che accedono al meccanismo dello scambio sul posto ottengono automaticamente la qualifica (in categoria SSP?A o ? SSP?B).

-      Gli impianti unicamente destinati alla produzione di energia elettrica (ed eventualmente anche termica) in assenza di consumi diversi da quelli afferenti ai servizi ausiliari, non rientrano nella disciplina dei SEU -  e, più in generale dei sistemi semplici di produzione e consumo (SSPC) – e non devono pertanto richiedere la qualifica.

Soggetti destinatari

Tutti i soggetti aventi i requisiti previsti dalla Deliberazione 578/2013/R/eel 

Per approfondire

Deliberazione 578/2013/R/eel

Sezione “Sistemi Semplici di Produzione e Consumo” nel sito dell’AEEGSI

Sezione “Qualifiche SEU-SEESEU” del sito GSE

 

Riduzione IVA

Principali riferimenti normativi

DPR 633/72 (Tabella A, punto 127 quinquies)

Circolare 36/E del 2013 dell’Agenzia delle Entrate

Descrizione

Le spese da sostenere per l’acquisto e l’installazione di un impianto fotovoltaico sono soggette all’applicazione dell’IVA con aliquota agevolata del 10%. 

Soggetti destinatari

Tutti gli impianti fotovoltaici.

Per approfondire

DPR 633/72

Circolare 36/E 

 

Esenzione dal pagamento degli oneri per i prelievi dei servizi ausiliari

Principali riferimenti normativi

Deliberazione ARG/elt/199/11  (articolo 19 dell’Allegato A)

Descrizione

All’energia elettrica prelevata attraverso un punto di connessione e destinata esclusivamente all’alimentazione dei servizi ausiliari di generazione e dei sistemi di accumulo (ivi inclusi i pompaggi), non si applicano le tariffe di trasmissione, di distribuzione, gli oneri generali di sistema (componenti A, UC e MCT) né i corrispettivi per i prelievi di energia reattiva. Per poter richiedere l’esenzione dal pagamento dei suddetti corrispettivi, è necessario trasmettere al proprio gestore di rete la perizia asseverata prevista dalla Deliberazione ARG/elt/199/11 (articolo 19 dell’Allegato A).  L’esenzione decorrerà dal primo giorno del secondo mese successivo alla ricezione della perizia. 

Soggetti destinatari

Tutti gli impianti destinati alla produzione di energia elettrica in presenza di consumi afferenti ai servizi ausiliari. 

Come approfondire

Deliberazione ARG/elt/199/11  

Testo Unico della Produzione 

 

Incentivazione della produzione di energia elettrica (Conto Energia)

Si ricorda che il meccanismo del Conto Energia non è più attivo da Luglio 2013. Per la produzione di energia da fonte fotovoltaica, fatto salvo il diritto acquisito dagli impianti entrati in esercizio entro quella data, non è pertanto più prevista alcuna forma di incentivazione diretta, né sotto forma di incentivo, né di tariffa omnicomprensiva.

 

assoRinnovabili
Via Pergolesi, 27
20124 Milano
Via Ticino, 14
00198 Roma
info@assorinnovabili.it