assoRinnovabili continua la sua difesa dei prezzi minimi garantiti presentando ricorso al TAR della Lombardia

24 febbraio 2014 - assoRinnovabili continua la difesa dei prezzi minimi garantiti a salvaguardia della redditività del segmento rinnovabili.

Con il ricorso presentato al TAR della Lombardia, primo di una serie di atti, l’associazione ha – infatti - impugnato la Deliberazione AEEG 618/2013, che ha ridotto i prezzi minimi garantiti a valori pressoché inutili. A sostegno delle proprie tesi, assoRinnovabili ha allegato gli esiti di uno studio basato su un vasto campione di impianti che dimostra come i valori presi a riferimento dall’AEEG siano molto lontani dalla realtà.

Alla Deliberazione dell’Autorità si aggiunge inoltre l’eredità del precedente Governo in carica che – convertendo in Legge il DL Destinazione Italia – ha eliminato il regime dei prezzi minimi garantiti per una larga maggioranza dei piccoli produttori di energie rinnovabili. Effetto di questo taglio sarà, ricorda l’Associazione, una decisa riduzione della redditività degli impianti che scenderà, ora, a livelli minimi, se non negativi.

assoRinnovabili – afferma il presidente Re Rebaudengo - metterà in atto tutte le azioni possibili affinché vengano ridiscussi e corretti questi provvedimenti che ledono oltre ogni ragionevole previsione il legittimo affidamento dei produttori.

assoRinnovabili auspica che il nuovo Governo appena insediato possa finalmente cambiare il corso di una politica energetica da troppo tempo segnata da misure regressive per tornare a dedicare la massima attenzione e priorità allo sviluppo del settore delle Energie Rinnovabili come elemento imprescindibile del mix di produzione di energia elettrica.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA


assoRinnovabili
Via Pergolesi, 27
20124 Milano
Via Ticino, 14
00198 Roma
info@assorinnovabili.it