Bolletta elettrica troppo cara? Non per colpa delle rinnovabili: parola di "Energie Senza Bugie"! On line da oggi l'edizione 2013 della campagna di comunicazione firmata da APER

Milano, 3 dicembre  2012 –  Ma quanto pesano davvero le fonti rinnovabili nella nostra bolletta? Da oggi è possibile scoprirlo con la nuova edizione del dossierEnergie Senza Bugie” che analizza l’impatto delle fonti rinnovabili nella bolletta energetica degli italiani e presenta costi e benefici legati allo sviluppo di fotovoltaico, idroelettrico, eolico, bioenergie e geotermia in Italia.

Ti farebbero comodo tra i 30 e i 76 miliardi di euro? Se non lo sai, già li possiedi! Perché i soldi spesi per il  sostegno degli impianti che producono energia verde, rappresentano già oggi un bel risparmio nella “fattura energetica italiana” che paghiamo ai fornitori, praticamente tutti esteri, di gas, carbone e petrolio!

Il prezzo del petrolio negli ultimi 10 anni è lievitato del 300%  e il gas del 400%. Il risultato? Oggi una famiglia tipo paga, per la bolletta elettrica, 524 euro all’anno anziché 338! Ben il 55% in più!  Le voci connesse alle fonti fossili sono passate dal 31% al 57% del totale! Gli incentivi alle rinnovabili sono solo il 13% della bolletta e sono il nostro investimento verso l' autosufficienza energetica.

Anche quest’anno “Energie senza Bugie” si avvale del tocco ironico delle vignette di Emilio Giannelli e per la prima volta della visibilità su Wired e wired.it, attraverso un progetto di comunicazione integrata studiato con la testata.

Informati con APER: è importante sapere, è importante partecipare!


Per ulteriori informazioni Ufficio Stampa APER
Claudia Abelli
Via Pergolesi, 27 - 20124 Milano
T +39 02 / 6692 673 
F +39 02 / 6749 0140
M +39 349 / 1815 891
ufficiostampa@aper.it | aper.it


Scarica il Comunicato Stampa

assoRinnovabili
Via Pergolesi, 27
20124 Milano
Via Ticino, 14
00198 Roma
info@assorinnovabili.it