05/05/2010

5 maggio 2010: APER accoglie con grande perplessità la notizia dell’abrogazione dei commi 18 e 19 dell’art. 27 della legge 99/09. Tale disposizione infatti prefigura conseguenze sul mercato dei CV decisamente allarmanti, sia sul fronte dell’equilibrio tra domanda e offerta dei CV, sia per quanto riguarda il trasferimento dei costi del sistema sul consumatore finale, sia in ultima istanza in merito all’assolvimento dell’obbligo comunitario in vista del 2020.
Lascia particolarmente perplessi la motivazione di questa abolizione. Stando al testo di legge infatti, il motivo risiederebbe nel principio di invarianza degli oneri sull’utenza elettrica, principio ampiamente contestabile poiché il trasferimento dell’obbligo avrebbe al contrario consentito il riequilibrio dei fondamentali del mercato e il mancato ricorso a ulteriori forme di sostegno maggiormente onerose per il consumatore.
Per questo motivo APER ha scritto una lettera al Ministero per lo Sviluppo Economico (in allegato), sottolineando la gravità della situazione attuale e l’urgenza dell’introduzione di un meccanismo correttivo delle distorsioni che si verranno di conseguenza a creare.

Scarica la lettera

assoRinnovabili
Via Pergolesi, 27
20124 Milano
Via Ticino, 14
00198 Roma
info@assorinnovabili.it