Biometano


Il problema

Sono passati 7 anni dall’approvazione della Direttiva Europea sulle fonti rinnovabili 2009/28/CE e quasi 5 dal recepimento della medesima in Italia, ma il quadro normativo e regolatorio per consentire la produzione di biometano, non è ancora completo, né è dato a sapere quando lo sarà.

La criticità principale:
Il MiSE, l’AEEGSI ed il GSE, hanno fino ad ora utilizzato lo “standstill” dettato dal processo di normazione europea M/475, per vietare l’impiego di talune matrici nella produzione di biometano o imporre il rispetto di limiti sulla qualità del gas tecnicamente irrealizzabili, impedendo di fatto la concreta realizzazione di iniziative, molte delle quali avviate già diversi anni fa con investimenti di operatori che confidavano nel completamento del quadro normativo.


La soluzione assoRinnovabili

assoRinnovabili - che ha più volte scritto segnalazioni alle istituzioni competenti e partecipa a numerosi tavoli di lavoro sul tema - chiede che:
1. il MiSE pubblichi al più presto il decreto di modifica del DM 5 dicembre 2013, con il quale:
a.far ripartire il termine di 5 anni per l’entrata in esercizio degli impianti ai fini dell’accesso all’incentivazione del biometano;
b. eliminare il divieto di immissione nella rete del gas naturale del biometano derivante da biogas ottenuto da processi di gassificazione di biomasse o da gas da discarica o dalla frazione organica dei rifiuti;
c. riconoscere direttamente al produttore l’incentivo per il biometano utilizzato nei trasporti (CIC) al fine di permettere la bancabilità del progetto.
2. l’AEEGSI elimini la prescrizione - impossibile da applicare (infatti non esiste per il gas naturale) - che consente l’immissione in rete di biometano soltanto a condizione che sia “tecnicamente libero” da qualsiasi componente elencata nel rapporto tecnico UNI/TR 11537, ed approvi tutti gli adeguamenti necessari ai codici di rete;
3. il CEN  completi al più presto la normazione tecnica sia per l’immissione del gas in rete che per l’impiego in autotrazione;
4. il GSE adegui di conseguenza le proprie procedure per consentire l’incentivazione di tutto il biometano.



DI CHI E' LA COMPETENZA PER RISOLVERE IL PROBLEMA?
MiSE, AEEGSI, GSE, Gestori di rete, CEN, CIG

 

assoRinnovabili
Via Pergolesi, 27
20124 Milano
Via Ticino, 14
00198 Roma
info@assorinnovabili.it